In arrivo in Italia la centrale solare fotovoltaica-alghe

algaeurope.org   Donne di alghe

La centrale solare EGP di Altomonte a Cosenza, Italia.

Enel Green Power (EGP), leader mondiale nell'energia pulita, e ENEA, coordinatore del Cluster Tecnologico Nazionale per l'Energia in Italia, hanno concordato di testare una nuova tecnologia che combina la produzione di energia elettrica fotovoltaica con la coltivazione di microalghe. Presso il Centro ENEA di Portici, nel Golfo di Napoli, verrà realizzata una centrale fotovoltaica Solare-Alghe per studiare e dimostrare come le due tecnologie possano essere integrate. Parallelamente, verrà implementata un'analisi di scalabilità per determinare la fattibilità di grandi impianti fotovoltaici. La sperimentazione prevede la coltivazione di microalghe ad alto valore commerciale (tra 100 e 200 euro al chilogrammo) completamente integrate all'interno dell'impianto solare.

L'evidente vantaggio di produrre energia elettrica da fonti rinnovabili significa una riduzione delle emissioni di CO2. Inoltre, le alghe assorbiranno anche CO2 creando allo stesso tempo materiale di biomassa prezioso da utilizzare negli alimenti e negli integratori.

Parte di un piano più ampio

“La partnership con ENEA fa parte di un piano più ampio per dimostrare soluzioni innovative che integrino le attività di produzione agricola e zootecnica”, ha affermato Nicola Rossi, Head of Innovation di Enel Green Power. “I nostri impianti fotovoltaici, che stiamo realizzando con diversi partner di ricerca e agricoltura, promuovono un uso più efficiente del territorio e individuano opportunità di creazione di valore condiviso con le aree e le comunità che ospitano i nostri impianti. I risultati di queste sperimentazioni ci offriranno l'opportunità di identificare attività efficaci che soddisfino le esigenze locali in sinergia con l'obiettivo di produrre energia a basso costo e senza emissioni. Questa è la chiave per rendere la generazione rinnovabile ancora più sostenibile a lungo termine”.

Ezio Terzini, Responsabile della Divisione Fotovoltaico e Dispositivi Intelligenti del Dipartimento Tecnologie Energie Rinnovabili dell'ENEA ha aggiunto: “Con questo accordo stiamo avviando una nuova possibile sinergia che abbiamo identificato con il nostro marchio 'Algovoltaico', e questa è un'opportunità ideale per il settore agrivoltaico settore, nel quale stiamo investendo importanti risorse per attuare le linee guida del Piano Nazionale di Risanamento e Resilienza”.

“Si tratta di un passo nel cammino verso gli obiettivi nazionali di decarbonizzazione del Piano Nazionale Energia e Clima, e l'accordo rafforza la partnership pluriennale con Enel Green Power per le tecnologie fotovoltaiche, sulla base del modello di collaborazione che ENEA ha in essere con molti partner industriali”, ha affermato Terzini.

Tutti i diritti riservati. Permesso richiesto per ristampare gli articoli nella loro interezza. Deve includere dichiarazione di copyright e collegamenti ipertestuali in tempo reale. Contatto editorial@algaeplanet.com. Algae Planet accetta manoscritti non richiesti a titolo oneroso e non si assume alcuna responsabilità per la validità delle affermazioni fatte nell'editoriale inviato.

pubblicità
Algametria Ad

Sottoscrivi